sala-parto

“Protezione dei diritti della partoriente e del neonato”

21 novembre 2016 dalle ore 10.00 alle 17.00

Roma – Camera dei Deputati, Sala del Refettorio, in via del Seminario n. 76

 

L’evento si svolge in concomitanza con la Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne e affronta il tema degli abusi e della mancanza di rispetto che le donne e i neonati subiscono durante l’assistenza alla nascita con conseguente violazione dei diritti umani, come evidenziato dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità.

L’evento vedrà la partecipazione dell’On.le Zaccagnini, di professionisti sanitari e giuridici, di professori universitari, di esponenti di associazioni che si occupano di violenza contro le donne e di associazioni di madri attive sul territorio italiano a tutela dei diritti umani nella nascita.

L’obiettivo della giornata è affrontare il tema della nascita rispettata con un approccio multidisciplinare e inclusivo della società civile, quale portatrice di interessi meritevoli di tutela e considerata, dal sistema delle Nazioni Unite, attore chiave nei processi di cambiamento.

Hanno contribuito alla realizzazione dell’evento Human Rights in Childbirth in Italia, il Comitato CoRDiN per i diritti dei neonati e l’Ass. la Goccia Magica.

PROGRAMMA

10.00: Saluti delle Autorità

10.15: “Le proposte di legge in tema di assistenza alla nascita in discussione presso la Camera dei Deputati”, On. Adriano Zaccagnini

10.40: “La PDL Zaccagnini alla luce delle raccomandazioni OMS e dell’Alto Commissariato per i Diritti Umani”, Alessandra Battisti, avvocato e Legal Advocacy Coordinator per Human Rights in Childbirth in Italia

11.00: “#Bastatacere: le madri raccontano la violenza ostetrica in Italia”, Elena Skoko, madre, fondatrice dell’Osservatorio sulla Violenza Ostetrica Italia

11.20: “Come la violenza ostetrica influisce sull’ allattamento al seno”, Michela Cericco, madre, Presidente dell’ass. La Goccia Magica, Genzano Romano

11.40: “ La pratica dell’ episiotomia: necessità o tradizione?” Alessandro Schippa, medico ginecologo presso C.d.c Fabia Mater, Consulente Specialista Istituti Penitenziari Rebibbia, CTU del Tribunale di Velletri

12.00: “Differenza Donna e i saperi dei Centri antiviolenza come strategia di contrasto alla violenza maschile sulle donne”, Elisa Ercoli, Presidente ass. Differenza Donna

12.20:  “Aspetti psiconeuroendocrinoimmunologici nella gestazione e nel parto e sindrome post-traumatica da stress.”, Emanuela Battisti, medico psicoterapeuta

12.40:  “La mancanza di rispetto del lutto perinatale nell’assistenza alla nascita”, Claudia Ravaldi, psichiatra, Presidente dell’ ass. Ciao Lapo

13.00-14.00: pausa pranzo

14.10 “L’eccesso di cesarei come forma di violenza ostetrica: cosa accade in Puglia”, Denise Montinari, Rosaria Santoro, Ostetrica, Rinascere al Naturale Onlus – Comitato per la Buona Nascita

14.30: “Come prevenire e contrastare la violenza ostetrica all ’interno del Sistema Sanitario Nazionale: la realtà  dell’ospedale S. Chiara di Trento ”, Caterina Masè, Operation Manager Percorso Nascite  e responsabile ostetrica Sala parto Ospedale S Chiara –  Presidente del Collegio delle Ostetriche di Trento

14.50: “La responsabilità professionale dei sanitari uno sguardo oltre la siepe, appunti per una analisi comparata e prospettica”, Francesco Marchitelli, Direttore UOC AA.GG e Ist.li, Coordinatore CVSA (Comitato valutazione sinistri aziendale)

15.10: “Violenza ostetrica: si può parlare di violenza di genere?”, Lia Lombardi, sociologa e antropologa, docente presso la Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Milano

15.45: Dibattito e question-time.

17.00: Fine dei lavori

Modera: Avv. Alessandra Battisti

 

Per informazioni e iscrizioni: hric.italy@gmail.com (100 posti)

Si ricorda l’obbligo di giacca e cravatta per gli uomini e un abbigliamento formale per le donne

Protezione dei diritti della partoriente e del neonato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *