Niente, non c’è molto da dire: il dolore serve.
Prima lo capiamo e prima impariamo a conviverci, facendone magari punto di forza di quel preciso momento.

“Il parto più di ogni altro processo lavora e riattiva la cultura dell’accoglienza e dell’accettazione del dolore”, dice Verena Schmid alle famiglie, alle donne e alle professioniste durante la presentazione del suo libro Voglia di parto organizzata da Casa maternità Prima Luce.

La cultura e il valore che la società attribuisce al dolore incide sull’accettazione delle doglie in travaglio, modificando e influenzando anche la percezione individuale. Questo spiega perché seppur il processo sia uguale per tutte le donne, vi siano variabili diverse date da motivazione, accoglienza, comprensione e accettazione del processo.
Questo aspetto, che potremmo definire “sociale”, è stato dimostrato da alcuni studi condotti in diversi paesi del mondo, tra popoli che vivevano più a contatto con la natura e popoli di paesi più industrializzati, con una culturale accettazione del parto da un lato, con il supporto emotivo e la soddisfazione delle donne, o la medicalizzazione e l’alta incidenza di tagli cesarei, con meno soddisfazione da parte delle donne dall’altro.
Conoscere il significato del dolore del parto e offrire strumenti per affrontarlo -dice l’ostetrica fiorentina, fondatrice della Scuola Elementale di Arte Ostetrica- aumenta la motivazione e aiuta le coppie a interagire con l’evento, sentendosi protagonisti”.
Questo è possibile solo grazie ad un buon percorso di preparazione alla nascita; la gravidanza è il tempo in cui dovrebbero maturare scelte, è il tempo in cui allenarsi, sperimentando attraverso il corpo tutti quegli strumenti che saranno utili in travaglio: esercizi, posizioni, massaggi, uso del respiro e della voce.

Il dolore ha diversi significati, è il motore stesso del parto, attiva la donna e le sue risorse per aprirsi al bambino e aiutarlo a trovare la posizione per nascere, aiuta la donna a entrare in uno stato alterato di coscienza, che è la premessa per abbandonarsi e lasciarsi travolgere dalle endorfine, oppioidi naturali che vengono prodotti in misura crescente in travaglio.
“Ascoltare il corpo in travaglio aiuta la donna ad adattarsi e aprirsi in base ai segnali del bambino, ad assumere posizioni che proteggono il bambino da una eccessiva compressione, e che ne facilitino la discesa”. Quando togliamo il dolore, la donna non sente, non c’è direzione, il parto spesso si complica e aumentano gli interventi medici.

Poi c’è un’altra dimensione dolore, quella emotiva, legata alle sensazioni del momento e a come la mamma viene accolta e sostenuta, rispettata nelle sue scelte e aiutata.
L’assistenza ostetrica, specie nella continuità, ha la possibilità di lavorare su tutte e tre le dimensioni del dolore attraverso gli incontri in gravidanza, la relazione con la coppia, i corsi di accompagnamento alla nascita e l’assistenza al travaglio, in cui viene offerta l’analgesia fisiologica.

Ma se è vero che il dolore va capito e accolto, al contrario non è detto che si debbano rifiutare tutti gli interventi analgesici: “l’analgesia è importantissima se la donna sceglie senza invasione, liberamente e con grande consapevolezza. Mi piace pensare – continua Verena- che le ostetriche apparecchino la tavola con tutti gli strumenti che hanno a disposizione per la gestione del dolore (leciti nel rispetto della donna, del bambino e che non alterino il processo fisiologico della nascita), e sarà poi la donna a scegliere in base ai bisogni”. Ancora l’ostetrica, in un rapporto di fiducia, saprà consigliare la donna e guidarla in questo momento.
L’analgesia fisiologica può servire principalmente a ridurre la tensione locale fisica o a ridurre la tensione celebrale/emotiva: nel primo caso si “interverrà” con massaggi, guidando la respirazione o le posizioni, mentre nel secondo caso lasciando libera la donna o facilitando l’espressione del dolore, con la voce o con il libero movimento per esempio.

“Ma forse l’aspetto più importante dell’analgesia fisiologica è il dialogo interiore tra mamma e bimbo, una dimensione incredibilmente magica, una capacità e conoscenza che va imparata nel tempo, in quei nove mesi che abbiamo a disposizione in gravidanza, grazie alla guida discreta dell’ostetrica. Il dialogo, l’accoglienza, lo scambio e il contatto con il bambino vanno allenati perché poi, facile immaginarlo, sarà più facile aprirsi a qualcosa che si conosce. A qualcuno anzi”.

Ecco che la nascita si riappropria di quei significati fisiologici, emozionali, spirituali che la rendono così speciale, un imprinting unico nella vita di madre padre e bambino, una tappa a cui oggi abbiamo bisogno di prepararci.

L’accoglienza del dolore e la cultura del parto – Verena Schmid

27 pensieri su “L’accoglienza del dolore e la cultura del parto – Verena Schmid

  • 4 ottobre 2018 alle 10:16
    Permalink

    Great blog! Do you have any tips for aspiring writers? I’m planning to start
    my own website soon but I’m a little lost on everything.
    Would you propose starting with a free platform like WordPress or go for
    a paid option? There are so many options out there that I’m totally overwhelmed ..

    Any recommendations? Many thanks!

  • 5 ottobre 2018 alle 3:00
    Permalink

    Howdy! This article could not be written any better!
    Looking at this article reminds me of my previous roommate!
    He continually kept talking about this. I will send this information to him.
    Fairly certain he’s going to have a great read. Thank you
    for sharing!

  • 6 ottobre 2018 alle 6:48
    Permalink

    A fascinating discussion is worth comment.

    I do think that you need to publish more about this subject, it might not be a taboo
    matter but typically folks don’t talk about such issues.
    To the next! All the best!!

  • 6 ottobre 2018 alle 15:30
    Permalink

    Hi there! Someone in my Myspace group shared this site with us
    so I came to look it over. I’m definitely loving the information. I’m book-marking and will be tweeting this to my followers!
    Fantastic blog and brilliant design.

  • 6 ottobre 2018 alle 19:01
    Permalink

    If some one wants expert view about blogging after that i suggest him/her to go to see this blog, Keep up the fastidious job.

  • 7 ottobre 2018 alle 8:06
    Permalink

    I always spent my half an hour to read this webpage’s articles
    all the time along with a cup of coffee.

  • 7 ottobre 2018 alle 15:51
    Permalink

    Hello! I know this is kinda off topic however ,
    I’d figured I’d ask. Would you be interested in trading links or maybe guest writing a blog post
    or vice-versa? My site goes over a lot of the same subjects as yours and I believe we could greatly benefit from each other.
    If you happen to be interested feel free to send me an e-mail.
    I look forward to hearing from you! Fantastic blog by the way!

  • 7 ottobre 2018 alle 17:27
    Permalink

    Everything is very open with a precise clarification of the issues.
    It was truly informative. Your website is very helpful.
    Thank you for sharing!

  • 7 ottobre 2018 alle 23:22
    Permalink

    Hello there I am so grateful I found your blog page, I really found
    you by mistake, while I was browsing on Bing for something else,
    Anyways I am here now and would just like to say kudos for a marvelous post and
    a all round enjoyable blog (I also love the
    theme/design), I don’t have time to browse it all at the minute but I have book-marked it and also added in your RSS
    feeds, so when I have time I will be back to read a
    great deal more, Please do keep up the superb job.

  • 8 ottobre 2018 alle 15:21
    Permalink

    Thank you for sharing your info. I really appreciate your efforts and I am waiting
    for your further write ups thank you once
    again.

  • 10 ottobre 2018 alle 11:38
    Permalink

    Hi there fantastic website! Does running a blog like this
    require a large amount of work? I have no understanding
    of programming however I was hoping to start my own blog in the near future.
    Anyhow, should you have any recommendations or techniques for new blog owners please share.

    I understand this is off subject nevertheless I simply wanted to ask.
    Cheers!

  • 13 ottobre 2018 alle 9:17
    Permalink

    加強優化面部輪廓,可被身體完全吸引,能自然地修飾面部輪廓 功效可長達24個月以上 JUVEDERM的特點: 效果立即可見 非永久性 非手術性 安全有效 效果自然 JUVEDERM獲歐盟(CE)及美國及藥物管理局(FDA)認證 首先及唯一獲得FDA認證在首次療程後能維持長達一年2-4功效 新世代專員Hylacross科技為產品帶來獨特的物理特質,包括凝聚力、支撐力及柔順度 8點提升 這是一套由全球著名醫學美容醫生Dr. Maurício de Maio,以JUVÉDERM®系列透明質酸產品為基礎而研發的面部優化療程,藉著簡單程序便達致面部優化效果,不需進行手術,減低風險。 此療程會根據病人的個別情況,重點針對面部8個最常因流失膠原蛋白及彈性纖維而凹陷的位置,再依據特定的順序,從顴骨至下巴位置配合JUVÉDERM®系列的透明質酸產品進行療程,從而改善這些位置的豐盈度及滑溜度,全面性優化面部輪廓。

  • 14 ottobre 2018 alle 7:57
    Permalink

    I simply want to tell you that I am newbie to weblog and absolutely enjoyed you’re web site. Most likely I’m planning to bookmark your site . You surely come with really good writings. Thanks for revealing your website page.

  • 16 ottobre 2018 alle 14:18
    Permalink

    差旅人生神隊友– iVideo 中國 wifi分享器免翻牆♥ @ 潮流、美妝、消費 創造個人化風格的女性社群 PIXstyleMe 差旅人生神隊友– iVideo 中國 wifi分享器免翻牆♥

  • 16 ottobre 2018 alle 14:51
    Permalink

    滋潤不油膩的配方改善手部肌膚的天然保濕屏障,使肌膚能抵禦外部環境侵害,保持天然保濕柔潤。

  • 17 ottobre 2018 alle 10:30
    Permalink

    I was suggested this website by my cousin. I am not sure whether this post is written by him as no one else know such detailed about my problem. You are amazing! Thanks!

  • 17 ottobre 2018 alle 11:55
    Permalink

    There is perceptibly a lot to realize about this. I suppose you made some nice points in features also.

  • 18 ottobre 2018 alle 8:32
    Permalink

    You made some good points there. I looked on the internet for the issue and found most persons will consent with your website.

  • 18 ottobre 2018 alle 8:52
    Permalink

    I like the valuable information you provide in your articles. I will bookmark your weblog and check again here frequently. I am quite certain I will learn a lot of new stuff right here! Good luck for the next!

  • 18 ottobre 2018 alle 14:12
    Permalink

    Hi there, You’ve done an excellent job. I will definitely digg it and personally recommend to my friends.
    I am confident they will be benefited from this site.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.